A CHENGDU, IN CINA, IN COSTRUZIONE DUE TORRI CON APPARTAMENTI E UN NUOVO HOTEL A 5 STELLE FIRMATI DALLO STUDIO MARCO PIVA

A CHENGDU, IN CINA, IN COSTRUZIONE DUE TORRI
CON APPARTAMENTI E UN NUOVO HOTEL A 5 STELLE
FIRMATI DALLO STUDIO MARCO PIVA

È in fase conclusiva il nuovo complesso delle torri residenziali Tonino Lamborghini a Chengdu, edificio di ultima generazione, proprietà di Chengdu Donghe Real Estate Co., Ltd, all’interno del quale convergeranno attività commerciali, culturali e residenziali.

I due grattacieli alti 180 metri saranno caratterizzati dall’inconfondibile stile del marchio Tonino Lamborghini e gli ospiti potranno ritrovare lo spirito e il lifestyle italiano del brand anche nella metropoli cinese di Chengdu. Le torri Tonino Lamborghini rappresentano un omaggio alle due culture, italiana e cinese, che ancora una volta si sono scelte come alleati perfetti per offrire un risultato altamente scenografico.

Gli elementi stilistici richiamano l’heritage del brand del Toro integrando l’iconica silhouette dello scudo negli spazi comuni. Assidua ricerca degli aspetti formali e funzionali dello spazio, tecnologia e materiali sviluppati con grande attenzione all’ambiente, sono le basi della filosofia progettuale in cui la continuità tra architettura e interior design gioca un ruolo strategico.

Gli spazi comuni prevedono: ingresso, reception, ristoranti, caffetteria, executive lounge, lobby, piscina panoramica, complesso commerciale, Teatro Sichuan. Questi spazi, così come le camere dell’hotel e gli appartamenti di lusso, sono stati disegnati in collaborazione con lo Studio Marco Piva, il cui team si è occupato anche dello studio architettonico del podium e delle facciate delle torri.

HOTEL & APPARTAMENTI

La realizzazione degli interior del nuovo albergo 5 stelle lusso Tonino Lamborghini a Chengdu si inserisce nel “progetto Hospitality” del brand che vanta già altri 3 hotel a 5 stelle nel paese del Dragone, portando nel luogo la passione e lo spirito italiano, che si esprime in tutta la sua esplosiva vitalità, creatività, bellezza e alta qualità. Le zone comuni dell’albergo sono situate dal piano strada fino al settimo, mentre le camere e gli appartamenti a partire dall’ottavo piano della torre A, per un totale di circa 210 camere e 500 appartamenti, caratterizzati da diverse tipologie e metrature, pensati per offrire un’esperienza di ospitalità unica a diversi tipi di utenza, dal business al leisure. Gli spazi comuni sono caratterizzati da un design dinamico che si distingue per la scelta di materiali pregiati, forme e fasci di luce dal taglio deciso, effetti ottici e di frammentazione delle superfici dettati dal ritmo dei materiali, uso scenografico della luce che gioca con i bagliori creati da finiture lucide e riflettenti, e attenzione ai minimi dettagli, con la realizzazione custom di pannelli decorativi e diversi elementi di arredo, per dare un tocco spettacolare a ogni singolo ambiente, dalla reception ai ristoranti tematici, dalle lobby alle lounges e fino alle camere. Marmi molto decorativi, linee verticali che richiamano il bambù delle riserve naturali limitrofe alla città, elementi circolari come specchi, lampade e tavoli che richiamano i tradizionali ombrelli cinesi, sono alcuni degli elementi ricorrenti negli spazi dell’albergo e degli appartamenti, interpretati secondo la tradizione italiana legata all’estetica, alla funzionalità e all’emozione.

Un ambiente particolarmente scenografico sarà quello della piscina, al settimo piano, con la sua conformazione che permette la vista sia sullo skyline della città che sullo sviluppo verticale della torre A. Un’ atmosfera pensata come l’incontro degli elementi Acqua e Fuoco, con cascata sulla parete vetrata vista città e un gioco di luce sulla parete opposta a richiamare il fuoco. Per l’interior design delle camere e degli appartamenti, l'input è stato quello di creare un nuovo modo di vivere, sviluppando un concetto di interni elegante e di alta qualità in cui la forma della natura e i suoi colori si riflettono nei materiali e nelle trame scelti.

IL TEATRO SICHUAN

Il nuovo complesso multifunzionale delle Tonino Lamborghini Towers a Chengdu sorge nell’area dov’era collocato lo storico Teatro di Sichuan, luogo di eccellenza per la tradizione dell’opera Sichuanese, che viene inglobato all’interno della nuova struttura, sviluppandosi su cinque piani con accesso da strada e dal terzo piano, un nuovo spazio ad alte prestazioni volto a valorizzare l'eccellenza delle performance dell’Opera e delle Arti Visive contemporanee.
Il concept design realizzato dallo Studio Marco Piva riporta in vita la tradizione del luogo e gli elementi caratterizzanti delle sue performance, reinterpretandoli in chiave contemporanea. Il suono della campana, forte e poetico nelle rappresentazioni, genera vibrazioni che permeano lo spazio, frammentandolo come un cristallo. Un gioco dinamico di luce e materia smaterializza l’ambiente, creando la sensazione di trovarsi come all’interno di una campana, completamente immersi nella rappresentazione.

Le superfici sono morbide e giocano su tonalità neutre, in modo da assorbire i colori forti e cangianti del palcoscenico e rifletterli sulla platea, coinvolgendo sensorialmente lo spettatore. Un altro elemento dinamico che contribuisce al gioco di vibrazioni deriva dal riflesso degli edifici di Chengdu nelle acque tortuose del fiume Yangze, riportando anche un elemento naturale della città all’interno della progettazione, affinché ambiente e cultura possano ritrovarsi, e convergere in una nuova emozionante interpretazione.

COMPLESSO COMMERCIALE

La clientela locale e internazionale potrà godere anche di un’area di negozi dedicata allo shopping e contraddistinta dal lifestyle proprio del brand Tonino Lamborghini.

Situata all’ingresso principale della torre, la zona welcome/reception è caratterizzata da una cascata di luce artigianale a tutta altezza, traguardo visivo di raffinatezza ed eleganza, preludio dello standard qualitativo che configura tutto l‘ambiente.

Velocità e dinamismo, i valori del brand del Toro, si traducono nella scelta di finiture riflettenti, linee pulite e decise, tagli di luce strategici che creano percorsi visivi. I materiali - marmi pregiati, metalli, vetri texturizzati - sono da un lato un richiamo alla tradizione e all’artigianalità del Made in Italy, e dall’altro uno sguardo al futuro, a un nuovo modo di concepire i luoghi legati al retail. Segni iconici e riferimento al concetto di gate aeroportuale, sono i grandi portali monumentali di accesso ai negozi, che enfatizzano il carattere internazionale del luogo, donandogli un tocco di innovazione ed unicità.